L’edizione 2017-2018 del Presepe Vivente di Ispica chiude i battenti con un bilancio più che positivo, sia in termini di pubblico che di consensi. Oltre 15 mila visitatori complessivi da tutta la Sicilia e non solo.


L’edizione 2017-2018 del Presepe vivente di Ispica, la ventesima per la cronaca, promossa da Promoeventi col patrocinio gratuito del Comune, la direzione artistica di Art Evolution e la collaborazione della ProLoco Spaccaforno, ha chiuso i battenti con un bilancio più che positivo, sia in termini di pubblico che di consensi.

Oltre 15 mila visitatori complessivi, nei 5 giorni di programmazione, sono accorsi da tutta la Sicilia e non solo per ammirare la rievocazione storica ambientata nelle grotte adiacenti al Parco Forza, a ridosso del centro storico.
Con punte di 4500 presenze nel giorno di Santo Stefano, la macchina organizzativa ha funzionato in modo fluido, gestendo un imponente flusso di turisti ammaliati dalla location, dal percorso naturale, dagli allestimenti, curati in collaborazione con Art Evolution, che ha anche seguito la direzione artistica e gli attori chiamati a recitare intorno al tema del Sogno, la natività narrata agli ultimi.
Numerosi i pullman giunti nelle 5 date da tutta la Sicilia, così come gruppi, famiglie, camper, attratti dalla suggestione di questo evento da molti definito “magico”.
Un successo lungo oltre un km, all’interno delle grotte adiacenti al parco Forza, con circa 100 figuranti, 40 antichi mestieri, quadri viventi e narrazioni teatrali, successo che si è riflettuto oltre che sui canali social ufficiali del presepe, che hanno registrato veri e propri dati boom, con migliaia e migliaia di accessi, contatti, persone raggiunte e visualizzazioni di contenuti, anche sui media regionali e nazionali.
Basti citare lo speciale dedicato al Presepe vivente di Ispica andato in onda la notte di Natale in mondovisione su telePadrePiotv, o i servizi televisivi speciali della testata regionale della RAI, le lusinghiere recensioni della stampa cartacea come il quotidiano nazionale cattolico Avvenire, che ha dedicato un ampio articolo al Sogno del presepe di Ispica, o le gallerie fotografiche ed i lanci dell’agenzia Ansa, di Repubblica, e le testate regionali e locali che hanno dimostrato come ogni anno un interesse straordinario.
“Un successo – spiega Angelo di Rosa, presidente Promoeventi – che ci lusinga e ci stimola a proseguire queso impegno, ormai divenuto un appuntamento fisso per migliaia di famiglie durante le feste natalizie”.
“Un grazie di cuore a quanti hanno partecipato al progetto – conclude Di Rosa – che ci stimola a proseguire ed anzi a migliorare costantemente il presepe vivente di Ispica”.

Lascia un commento